Dimensione del testo:

Corniolo - Cornus Mas

L. Famiglia: Cornaceae.

Portamento: arbustivo - cespuglioso con chioma irregolare poco densa e compatta, a volte si presenta anche come alberello per questo la sua altezza può essere molto variabile (1-8 m.).

Rami: grigiastri.

Foglie: caduche, ad inserzione opposta, semplici a lamina ovale - ellittica, il margine è intero con bordi leggermente sinuosi; sono caratteristiche le nervature secondarie (3 - 5 paia) molto vistose e partendo dalla nervatura centrale seguono parallelamente il margine fogliare.

Fiori: ermafroditi, piccoli, gialli, riuniti in infiorescenze formate da 10-20 singoli fiori.


Fioritura: avviene tra febbraio e marzo sui rametti ancora privi di foglie;
Frutti: drupe ovoidali (lunghe 1,5 - 2 cm), pendule, di colore rosso vivo e commestibili; maturano tra agosto e settembre.

Habitat: pianta spontanea in quasi tutta l'Italia dal piano basale fino a 1.200 - 1.400 m di quota, presente come strato arbustivo nei boschi di latifoglie o nelle siepi; utilizzata anche a scopo ornamentale in varietà selezionate (C. elegantissima - C. aurea).

Sia l'epiteto latino Cornus, riferito alle appendici cornee degli animali, sia mas, che vuol dire "maschio" in latino, fanno riferimento al legno particolarmente duro di questa pianta che si leviga facilmente ed è ricercato per lavori di tornitura.